Friday 20th October 2017,
AGI Spettacolo

LETTERA APERTA A TUTTE LE ASSOC. DATORIALE E SINDACALI

angelo 11/11/2010 Nessun commento

LETTERA APERTA A TUTTE LE ASSOCIAZIONE DATORIALE E SINDACALE

ANICA
APT
API
APPI
SLC-CGIL
UILCOM-UIL
FILSTEL-CISL
e.p.c. ORGANIZZATORE
DIRETTORE DI PRODUZIONE
AMMINISTRATORI
COORDINATORE GENERICI

OGGETTO: LETTERA ESPLICATIVA ART. 6 – ART. 17 – ART. 22 C.C.N.L .GENERICI

RISCONTRIAMO,CON NOSTRO RAMMARICO,CHE, SU QUASI TUTTI I SET SUL TERRITORIO NAZIONALE,ALCUNI PUNTI DEL NUOVO C.C.N.L. VENGONO DISATTESI : TRA QUESTI INFATTI, DA CONTROLLI EFFETTUATI PRESSO LE PRODUZIONI E SUI SET STESSI ABBIAMO RISCONTRATO CHE, NONOSTANTO IL C.C.N.L STESSO SIA ENTRATO IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2010 , SPESSO I DIRETTORE DI PRODUZIONE NON RICONOSCONO A TUTTI I LAVORATORI LO STESSO EQUITA’ E IL RISPETTO DELLA QUALIFICA FACENDO DIFFERENZA TRA TROUPES E GENERICI.
SPESSO NON VIENE APPLICATO IL C.C.N.L. GENERICI, CON I SUOI RIMANDI NORMATIVI AL C.C.N.L. TROUPES. QUESTO VUOL DIRE NON RICONOSCERE LE NUOVE PAGHE E LE FIGURE DI CO-ORDINATORE GENERICO E A.O.S.M. ( AIUTO ORGANIZZATORE SCENA DI MASSA ) CHE PUR FACENDO PARTE DELLA TROUPES NON SI VEDONO RICONOSCIUTO LA NUOVA PAGA ( EURO 140,00 LORDO).
SI PRECISA CHE IL COSIDETTO CO-ORDINATORE DI AOSM SARA’ PERSONA ASSUNTA DALLA PRODUZIONE NELL’AMBITO DEL REPARTO REGIA O PRODUZIONE A SUO INSINDACABILE GIUDIZIO E SI OCCUPERA’ DI CO-ORDINARE TUTTO IL LAVORO RELATIVO AGLI AOSM, TALE FIGURA SARA’ IMPIEGATA, IN AGGIUNTA ALL’AOSM FACENDO PARTE DELLA TROUPE FISSA, PER IL TEMPO NECESSARIO STABILITO DAL PIANO DI LAVORAZIONE REDATTO DALLA PRODUZIONE.
SI FA PRESENTE CHE AOSM VIENE ASSUNTO COME DA PIANO DI LAVORAZIONE PER OGNI PRESENZA DI 1 ( UNO )LAVORATORE GENERICO FINO A VENTI, DUE AOSM CON PRESENZA DA L 21° A 40 E COSI VIA, CIO’ VUOL DIRE CHE SE NELLA GIORNATA LAVORATIVA E’ PRESENTE ANCHE UN SOLO GENERICO DEVE ESSERE ASSUNTO UN AOSM E LO STESSO VALE PER LA SECONDA UNITA’ LAVORATIVA. QUINDI NEI DOVERI DELL’ AOSM NON TROVIAMO IL RAPPORTO CON LA REGIA PER QUANTO RIGUARDA SCELTA E IL NUMERO DEI GENERICI OCCORRENTI PER LA GIORNATA SUCCESSIVA, TALE RAPPORTO E’ , COME SANCISCE IL CONTRATTO, DI ESCLUSIVA PERTINENZA DEL CO-ORDINATORE.
SI FA PRESENTE CHE IL CO-ORDINATORE E IL PREPOSTO ALLA SICUREZZA ( L 626).
TUTTO CIO’ DOVREBBE ESSERE ANCHE NELL’INTERESSE DELLA PRODUZIONE CHE IN CASO D’ INFORTUNIO
OLTRE ALL’INAIL LA PRODUZIONE DEVE STIPULARE UN ASSICURAZIONE PRIVATA SENZA FRANCHIGGIA. Decreto del Presidente della Repubblica 2 gennaio 1962 N° 609 ( supplemento ordinario N° 1 Gazzetta Ufficiale n° 167 del 4 luglio 1962 )
CERTI CHE QUESTA NOSTRA ABBIA CHIARITO TUTTI I DUBBI SULLA FIGURA DEL CO-ORDINATORE E DEL AOSM, FIDIAMO CHE DA ORA IN POI , SI POSSA RISCONTRARE CHE QUESTA PARTE DEL C.C.N.L. SIA STATA BEN RECEPITA DA TUTTE LE PARTI INTERESSATE.
IN MERITO ALL’ART. 17 DEL CONTRATTO STESSO,RIGUARDANTE L’INDENNITA’ DOVUTA DALLA PRODUZIONE NEL CASO IL LAVORATORE GENERICO USI PROPRI ABITI PER GIRARE E L’ART. 22 RIGUARDANTE LE MODDALITA’ TEMPORALI DEL PAGAMENTO DELLA O DELLE PRESTAZIONI DEL GENERICO. L’ARTICOLO 17 E’ DISATTESO DA TUTTE LE PRODUZIONI, NON E’MAI SUCCESSO,DALLA FIRMA DEL CONTRATTO STESSO, CHE UNA BUSTA PAGA CONTENESSE LA VOCE “ INDENNITA’ ABITO” E CIO’ E’ MOLTO GRAVE PERCHE’ LE PRODUZIONI, GIUSTAMENTE, CHIEDONO AL GENERICO L’OSSERVANZA DEI DOVERI RICHIESTI DAL CONTRATTO. COMPORTAMENTO ANCORA PIU’ GRAVE E’ CHE VI SONO PARECCHIE PRODUZIONI CHE CONTINUANO A PAGARE A 15 GG, CHIEDENDO AL GENERICO DI ANDARE PRESSO LA SEDE AMMINISTRATIVA METTERSI IN FILA E PERDERE UNA MEZZA GIORNATA TRA VIAGGIO DI ANDATA E RITORNO E FILA PER OTTENERE QUANTO, SECONDO L’ARTICOLO 22, GLI SI DOVREBBE ACCREDITARE PRESSO LA BANCA O PRESSO LA POSTA IL GIORNO SUCCESSIVO LA PRESTAZIONE STESSA. SI PORTA A CONOSCENZA CHE SPESSO E VOLENTIERI NON RICONOSCONO EVENTUALI ORE DI STRAORDINARIO FATTI. ED ALTRE ANCORA FANNO USO DEL BONIFICO POSTALE MA, SECONDO IL GIORNO DEL MESE NEL QUALE IL GENERICO LAVORA, LA PRODUZIONE EFFETTUA IL BONIFICO DOPO 40 GG CIRCA.
FORSE SAREBBE GIUSTO CHE IL CO-ORDINATORE SI FACESSE CURA FAR SI CHE IL NUOVO CONTRATTO, SIA APPLICATO ANCHE PERCHE’ E’ IL CO-ORDINATORE CHE MATERIALMENTE STILA IL FOGLIO COMPENSI E STIPULA IL CONTRATTO CON LE CLAUSOLE CON LA PRODUZIONE E SAREBBE ETICO CHE I CO-ORDINATORE STESSI PROTEGGESSERO I LORO GENERICI CHE POI DOVREBBE ESSERE CONSIDERATI IL LORO “ CAPITALE ”.
E’ DIVENTATO PRASSI NORMALE CHE IL CO-ORDINATORE SI FA PAGARE DAL LAVORATORE PER IL RINNOVO DELL’ARCHIVIO FOTOGRAFICO SOMME DI DENARO ,CHE SE IL LAV ORATORE NON PAGA LO STABILTO DAL CO-ORDINATORE QUESTO VIENE ELIMINATO DALLA LISTA E NON VIENE PIU’ CHIAMATO PER LAVORARE.
DA PARTE NOSTRA ABBIAMO DENUNCIATO QUESTO MALCOSTUME,PERCHE’ I LAVORATORI SONO STUFI DI SUBIRE PREPOTENZEE SOPRUSI, FORME RICATTATORIE E DISCRIMINAZIONE SINDACALE.
CI PREME RICORDARE CHE, ESSENDO I LAVORATORI UFFICIALMENTE ALLE DIPENDENZE DELLE CASE DI PRODUZIONE CINEAUDIOVISIVE, QUESTE ULTIME POTREBBERO RESTARE COINVOLTE, INSIEME AI LORO TITOLARI, IN VICENDE SQUALLIDE DI SFRUTTAMENTO E ILLEGALITA’.
INVITIAMO I TITOLARI INTERESSATI PERTANTO, PER QUANTO RIGUARDA LA SUA PRODUZIONE, AD AIUTARCI PER METTERE FINE AD UNA SITUAZIONE DI MALCOSTUME NON PIU’ SOPPORTABILE DAI LAVORATORI.
GRATI PER QUANTO VORRA’ FARE, RESTIAMO A VOSTRA DISPOSIZIONE PER EVENTUALI POSSIBILI CHIARIMENTI IN MERITO.

Angelo Ciaiola
(Presidente)
Roma,11 novembre 2010